Rispondi a: Parliamo un po’

#12530
Astral
Partecipante

No non ti scusare per il papiro anzi, te l’ho chiesto io e ti ringrazio molto per il piccolo sunto sulle autrici giapponesi! Molto interessante.

Una cosa che ho notato io è che è molto difficile per i giapponesi fare un quadro generale di temi grossi tipo l’amore. O è bianco o è nero. Senza vie di mezzo. Per esempio, è difficile trovare una storia shojo che integri pure l’aspetto “fisico” (scrivo così perchè non so se è legit parlare di queste tematiche su un forum pubblico) oltre che a quello sentimentale puro. Di manga così si contano sulla punta delle dita. Senza ovviamente che siano banali e clichè.

Una cosa che mi ha fatto apprezzare di più i fumetti italiani, o comunque occidentali, è proprio questa completezza di tematica. Cioè se si parla di amore si parla di tutto, anche di lasciarsi e cambiare strada.

Leggilo questa è la stanza. Ma il più bello è “una storia”. ci ha vinto pure il premio Strega.

Altri che posso consigliarti sono Il mare verticale di ilaria urbinati, Laura dean continua a lasciarmi (ed. bao), stelle o sparo di nova, anche terra dei figli di gipi è molto bello.